Catégories
Actualités

Perché usare un tappo di sughero ?

L’83% dei consumatori francesi preferiscono il tappo in sughero, ma è ancora vivo il dibattito sulla scelta tra tappo in sughero, tappo sintetico o tappo a vite.

Quindi, che si tratti di vini fermi, spumanti o liquorosi, perché serve proprio un tappo in sughero?  Scopritelo insieme a noi.

5 buoni motivi per scegliere un tappo in sughero per le vostre bottiglie di vino

Oltre a mettere al servizio del vino le proprie virtù naturali, il tappo in sughero offre anche dei vantaggi all’immagine del prodotto e all’ambiente

#1 – Il sughero protegge gli aromi del vino nel tempo

Il processo di invecchiamento del vino è decisamente lungo e complesso, ma allo stesso tempo è anche ciò che permette di distinguere le grandi annate, quali sono infatti i vini da invecchiamento.

In questo processo il tappo in sughero gioca un ruolo attivo.

Il tappo in sughero è infatti impermeabile ai liquidi, ma allo stesso tempo è permeabile all’aria. Così, in modo molto graduale, il vino viene ossigenato dall’aria.

Questo scambio gassoso, grazie alla lenta e continua immissione di ossigeno, si riflette positivamente sull’evoluzione del vino: con una stabilizzazione del colore dei vini rossi e la morbidezza al palato.

Perciò, la scelta di un tappo in sughero di qualità sarà ancora più importante per sigillare una bottiglia di vino destinata ad una conservazione di diversi anni prima della degustazione.

#2 – Il tappo in sughero agevola la conservazione dei vini in posizione orizzontale

Il tappo in sughero è perfettamente impermeabile ai liquidi e, per questo, il vino non può fuoriuscire dalle bottiglie, nemmeno se disposte in posizione orizzontale.

Il mantenimento della bottiglia in posizione orizzontale impedisce che il tappo si secchi, garantendo quindi un’evoluzione armoniosa del vino nel tempo.

Lo scambio gassoso avviene con lentezza, consentendo al vino di evolversi nelle migliori condizioni e senza accorciare la sua vita utile.

#3 – Il tappo in sughero, un segno di qualità agli occhi dei consumatori

Il tappo in sughero costituisce un fattore decisamente importante per il marketing di un prodotto, infatti l’87% dei francesi intervistati hanno dichiarato che lo considerano essere una garanzia di qualità.

Il tappo in sughero gode di un’ottima immagine agli occhi dei consumatori e per fare un regalo, ad esempio, alcuni sono addirittura propensi a pagare di più per una bottiglia di vino con un tappo in sughero. 

#4 – Benefici per l’ambiente

L’estrazione del sughero è un processo rispettoso dell’ambiente e infatti le querce da sughero non vengono abbattute al momento della raccolta.  Inoltre, il tasso di emissioni di anidride carbonica derivante dallo sfruttamento del sughero è relativamente basso.

Là auAnche questo è un argomento che ai consumatori di oggi, sempre più sensibili alle tematiche ambientali, sta a cuore.

#5 – Una risorsa promozionale

Il tappo in sughero può essere personalizzato con la stampa del nome della cantina e dell’anno di imbottigliamento.

Il tappo in sughero diventa la firma del vigneto.

Il tappo in sughero conserva nella sua immagine la tradizione, ma può anche essere moderno e resta sempre un sinonimo di qualità per il consumatore.  Permette di conservare il vino in buone condizioni per garantire una buona maturazione.

Catégories
Actualités

5 luoghi comuni sul tappo in sughero che non sono veri

È noto a tutti cosa sia un tappo in sughero. Eppure, nonostante le sue molteplici qualità, qualche pregiudizio rimane. Per vederci chiaro, abbiamo deciso di dare una risposta ai luoghi comuni più diffusi che non sono giusti.

Il tappo in sughero è dannoso per l’ambiente

FALSO

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il sughero è un materiale che fa parte di un’attività di sviluppo sostenibile.

Durante l’estrazione della corteccia, infatti, le querce da sughero non vengono recise. Il sughero viene rimosso solo ogni nove anni e il cuore dell’albero non ne risente, facendo sì che la durata di vita di questi alberi sia particolarmente lunga.

Le querce da sughero che si utilizzano dispongono inoltre di un’elevata capacità di assorbimento di CO2, che vieneinnescata dal processo di rigenerazione della corteccia attraverso la fotosintesi. Le foreste destinate alla produzione di sughero assorbono da due fino a quattro volte più CO2 rispetto alle sugherete che non vengono sfruttate.

E, infine, i tappi in sughero sono riciclabili al 100%.

Il tappo in sughero è impermeabile

FALSO

Il sughero è perfettamente impermeabile ai liquidi, ma è permeabile all’aria. 

La sua struttura interna permette il passaggio di una piccola quantità di ossigeno. Questo scambio gassoso contribuisce al processo di accompagnamento armonioso del vino nel tempo.

Il tappo in sughero ha un costo elevato

Dipende dal tipo di tappo. La scelta del tappo in sughero viene fatta principalmente in base al vino da imbottigliare (vino fermo, con o senza invecchiamento, effervescente o liquoroso).

Le bouchon de liège donne Il sughero dà al vino un sentore di tappo

LIl famigerato “sentore di tappo” è un mito o una realtà ?

Questa espressione indica quel caratteristico odore che evoca la muffa quando si apre una bottiglia di vino.

Nel caso di un vino chiuso con un tappo in sughero, il responsabile tuttavia potrebbe non essere il tappo. Occorre infatti monitorare anche le condizioni di imbottigliamento e di stoccaggio per identificare la fonte di contaminazione.

Del resto, l’eventuale presenza della molecola responsabile di tale spiacevole “sentore” (2, 4, 6 Tricloroanisolo) è oggi sensibilmente diminuita rispetto al passato, grazie alla competenza e al maggiore controllo dei processi di produzione

Il tappo in sughero è antiquato

FALSO

Il tappo in sughero è un reperto del passato che sa di stantio ? La risposta è, senza dubbio, no..

Il tappo in sughero rappresenta la scelta più apprezzata dall’83% dei consumatori francesi di vino, dei quali l’87% lo ritiene essere una garanzia di qualità.

Questo tipo di tappo porta con sé certamente il sapore della tradizione, ma è anche moderno, e costituisce parte integrante dell’immagine stessa dei vini che accompagna.

Anche se alcune idee sbagliate sul tappo in sughero persistono, risulta comunque evidente che si caratterizza per essere un buon prodotto ecologico, un elemento di successo nell’accompagnamento del vino nel tempo e una garanzia di qualità agli occhi dei consumatori.

Catégories
Actualités

Raccolta e impronta di carbonio di Bourrassé

Consapevole della propria responsabilità ambientale, Bourrassé ha adottato un approccio di sviluppo sostenibile e il tasso di emissioni di anidride carbonicadell’azienda ne è una prova. Una panoramica sull’impronta di carbonio di Bourrassé.

Il sughero : materiale ecologico per eccellenza

Il sughero rappresenta una vera e propria risorsa naturale, 100 % :

  • di origine organica ;
  • rinnovabile ;
  • riciclabile.

Durante l’estrazione della corteccia infatti le querce da sughero non vengono recise. Al contrario, il sughero viene estratto con la massima cura possibile per non danneggiare l’albero, la cui corteccia impiega nove anni per rigenerarsi. Seguono la produzione dei tappi in sughero e, infine, l’imbottigliamento.

Il riciclo dei tappi in sughero permette di fabbricare, tra l’altro, granuli che possono essere utilizzati dai professionisti del settore edile.

Per questo motivo, scegliere il sughero come materiale significa rispettare l’ambiente.

Il processo di lavorazione di Bourrassé

Bourrassé, in qualità di azienda produttrice di soluzioni di tappatura in sughero, ha investito ulteriormente nella tutela dell’ambiente, migliorando l’efficienza energetica di tutta la produzione. 

Grazie a questo impegno, lo stabilimento è stato in grado di raggiungere la completa autonomia in termini di fabbisogno idrico. L’acqua, preziosa ricchezza naturale, viene filtrata e depurata direttamente all’interno della struttura prima che avvenga il suo ingresso nella catena di produzione.

Bourrassé ricava inoltre l’energia per alimentare i generatori di vapore da una fonte alternativa rinnovabile, ovvero la polvere di sughero scartata durante la lavorazione dei tappi. Questa fonte di energia contribuisce a tutte le fasi della produzione anche con il fumo generato dalla combustione, il cui calore riscalda l’acqua.

Il tasso di emissioni di Bourrassé si tinge di verde

Grazie a queste misure, Bourrassé vanta un tasso di emissioni ecosostenibile.

Il risultato è che, grazie alle 206.550 tonnellate di CO2 che vengono trattenute attraverso lo sfruttamento del sughero, Bourrassé riesce ampiamente a compensare le 4.644 tonnellate di CO2 emesse durante la produzione.

Questo successo ha inoltre ottenuto riconoscimenti da parte di vari organi certificatori.

Bourrassé, un acteur de la protection de l’Bourrassé e i riconoscimenti ottenuti per una virtuosa strategia ecosostenibile

Bourrassé si impegna a fondo nel rispetto per l’ambiente e obbedisce rigorosamente al Codice Internazionale per la Produzione dei Tappi di Sughero (CIPT).

La lungimiranza e la capacità di innovazione dell’azienda sono state premiate con due certificazioni :

  • SYSTECODE EXCELLENCE è una certificazione che riconosce l’applicazione del CIPT secondo requisiti ancora più severi. Regolato dalla Confederazione Europea del Sughero, è una garanzia di qualità dei processi di lavorazione e dei prodotti realizzati. La certificazione viene rilasciata ogni anno dopo un audit condotto dall’azienda indipendente Bureau Veritas ;
  • FOREST STEWARDSHIP COUNCIL è una certificazione che valuta la gestione sostenibile delle risorse a garanzia dell’equilibrio tra la biodiversità e l’economia locale.

Nonostante gli ottimi risultati ottenuti con il tasso di emissioni e le già notevoli implementazioni studiate per migliorare l’impronta di carbonio, Bourrassé non intende fermarsi qui. L’azienda investe continuamente nella tutela ambientale e nello sviluppo sostenibile. Il gruppo dei professionisti nella produzione di soluzioni di tappatura di qualità mira a ridurre il consumo di energia del 6% entro il 2024.